NEWS ED EVENTI

Controlli al confine italo-sloveno

Nel corso dell’odierna riunione di coordinamento, il Governo ha adottato la decisione di avviare sulla linea di confine ovvero nei pressi della linea di confine fra la Slovenia e l’Italia, controlli all’ingresso in Slovenia. Con il provvedimento, il Governo riduce i rischi connessi con la diffusione della malattia infettiva SARS-CoV-2 (COVID-19) nell’area della Slovenia e accentua gli sforzi per tutelare la salute della popolazione slovena. I controlli d’ingresso sul confine saranno effettuati sulle persone che non sono cittadini sloveni ovvero non hanno la residenza o il soggiorno provvisorio nella Repubblica di Slovenia. Sarà verificato se le persone siano munite del certificato sul test negativo al SARS-CoV-2 (COVID-19) rilasciato dal competente organo. Il certificato dovrà essere redatto in lingua slovena, inglese o italiana e non dovrà essere rilasciato oltre i tre giorni precedenti. Alla persona non munita di apposito certificato potrà essere vietato di entrare nell’area della Repubblica di Slovenia. I controlli d’ingresso non saranno eseguiti sul traffico delle merci.
Ai fini dell’attuazione più dettagliata di questa decisione il Ministro della Salute rilascerà un decreto in cui sarà definita, fra l’altro, anche l’ora in cui i controlli d’ingresso cominceranno ad essere attivi.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo


Login Form

Registrati per essere sempre informato sulle novità e per iscriverti alla nostra newsletter!

Registrati