NEWS ED EVENTI

“BUSINESS IN CROAZIA: opportunità e testimonianze” - Gorizia 28 giugno 2016

Si sono aperti alle 15 i lavori del workshop “Business in Croazia, opportunità e testimonianze” che si è svolto il 28 giugno a Gorizia presso la sede di rappresentanza della Regione Friuli Venezia Giulia organizzato da ACCOA e AIK. L’evento, interamente dedicato al mercato croato ha visto la partecipazione di imprenditori e associazioni di categoria del Friuli Venezia Giulia e del Veneto, oltre a rappresentanti delle istituzioni locali  (presente l’assessore del Comune di Gorizia alle attività produttive Arianna Bellan e il presidente della Camera di Commercio di Gorizia, Gianluca Madriz).

A introdurre i lavori Gian Carlo Damir Murkovic, presidente di ACCOA, promotrice dell’evento, il quale ha sottolineato l’importanza del mercato croato che scaturisce da diversi fattori: la vicinanza fisica del paese all’Italia, la vicinanza anche intellettuale e la capacità d’impresa più vicina all’Italia che agli altri paesi dell’area. Numerose sono le startup ad alto contenuto tecnologico che in tutta la Croazia stanno emergendo e che potrebbero fare da trampolino per partnership più ampie con imprese italiane.

E’ stato poi il presidente del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia, Franco Iacop, a prendere la parola per i saluti istituzionali assieme alla Console Generale della Repubblica di Croazia, Nevenka Grdinic. Il presidente Iacop ha sottolineato quanto la Croazia sia oggi un partner strategico all’interno del più ampio quadro della macroregione adriatico ionica. Questo significa uno sviluppo e una gestione comune di grandi questioni quali le infrastrutture, l’ambiente e lo sviluppo economico e sociale.

La console Grdinic ha portato i saluti del Consolato Generale confermando la bontà dell’evento organizzato da ACCOA a supporto delle imprese del territorio nell’ottica del più ampio sviluppo di relazioni non solo economiche fra Italia e Croazia.

L’intervento successivo è stato quello del direttore dell’Agenzia croata per la Promozione degli Investimenti e della Competitività, AIK, Damir Novinic. Il direttore dell’Agenzia si è dapprima soffermato su alcuni dati macroeconomici e di interscambio, confermando il nostro paese ai primissimi posti come partner commerciale della Croazia. L’agenzia AIK si pone l’obiettivo di supportare le imprese straniere interessate ad investire nel mercato croato, dando un supporto informativo e anche burocratico nella gestione delle fasi di avvio e di insediamento. Il direttore  ha poi fatto alcuni esempi di aziende che hanno investito in Croazia insediatesi in zone industriali in varie regioni del paese.

La parola è passata poi ai case histories di Calzedonia, presente il direttore della produzione Francesco Ruffoli e a Zvonimir Šujević, direttore KISIKANA d.o.o. e UTP d.o.o. Gruppo SOL spa.

Le due aziende sono presenti in Croazia con siti produttivi. Fra le problematiche riscontrate dagli imprenditori nell’operare sul mercato croato, certamente la burocraticità delle procedure e la disorganizzazione che a volte intercorre fra vari enti pubblici che non sono coordinati fra loro. 

I lati positivi sono la lingua (molti in Croazia studiano e parlano l’italiano e l’inglese è largamente diffuso), la facilità di interloquire ad alti livelli con gli organi  amministrativi e legislativi e la libertà di poter porre le questioni dal punto di vista imprenditoriale che a volte alla macchina burocratica sfuggono.

Un dibattito con i presenti ha poi chiuso i lavori della giornata.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo


Login Form

Registrati per essere sempre informato sulle novità e per iscriverti alla nostra newsletter!

Registrati