NEWS ED EVENTI

La Croazia sarà il paese ospitante per l'ottavo summit dell'Iniziativa 16 + 1 (CEEC) nell'aprile 2019. L'iniziativa è stata annunciata per la prima volta nel 2012 a Varsavia ed è stata seguita da vertici annuali in diverse città dell'Europa centrale (soprattutto) e Suzhou in Cina. Nel 2017 l'evento si è svolto a Budapest, mentre nel 2018 a Sofia. Ogni anno "16 + 1" riunisce non solo i primi ministri ma anche molte aziende di tutti i paesi partecipanti - l'anno scorso settore di business era rappresentato da più di 250 imprenditori cinesi e 700 europei.

Il summit di quest'anno si terrà nella città di Dubrovnik e durerà tre giorni tra il 10 ed il 12 aprile. I temi principali del summit saranno incentrati sullo sviluppo delle politiche commerciali, sulle soluzioni per la semplificazione dei trasporti (sia facilitazione per i visti sia nuove rotte aeree)  e sul grande progetto ”One Belt, One Road” (Nuova Via della Seta), mentre l'ultimo giorno sarà dedicato al Forum Economico, opportunità di contatto con un gran numero di progetti di investimenti di Cina o di paesi dell'Europa centrale e orientale in infrastrutture, innovazione, produzione, commercio, turismo e cultura. Dopo le presentazioni principali, si svolgeranno sessioni ed incontri B2B.

La diplomazia croata da anni sta lavorando per migliorare le relazioni con la Cina - ad esempio è cinese l’azienda che si è aggiudicata la gara d'appalto per la costruzione del ponte di Pelješac (che unirà la parte inferiore della Croazia e Dubrovnik con il resto del Paese) ormai al lavoro da un paio di mesi. Interessi cinesi in Croazia sono recentemente visibili anche nelle ferroviarie e nei porti (ad esempio Fiume e Zara). Inoltre, la Camera di Commercio Croata e l'Ente Nazionale Croato per il Turismo hanno aperto degli uffici di rappresentanza a Shanghai. Infine Dubrovnik è stato l'ospite per il "16 + 1 Summit del Turismo" nel settembre 2018 a cui hanno partecipato i ministri del turismo.

 

Aziende ed altre realtà interessate alla partecipazione al Forum Economico del 12 aprile, devono registrarsi sul sito ufficiale di Camera di Commercio Croata (Hrvatska Gospodarska Komora- HGK, link in calce) che consente a tutti i partecipanti di aver accesso alle informazioni e ad ogni aspetto organizzativo del vertice (ad esempio l’informazioni utili per il soggiorno a Dubrovnik o nelle zone limitrofe) . La scadenza per l'iscrizione è il 1 aprile.

 

https://croatia-forum2019-ceec-china.hgk.hr/

Nel corso del 2019 "Novosadski Sajam" ("Novi Sad Fair") a Novi Sad in Serbia, offre diverse fiere ed eventi interessanti e di grande valore come la Fiera internazionale dell'Agricoltura, Giorni dell'Energia, Fiera Internazionale del Libro , Fiera Internazionale dell'Educazione LINEE GUIDA, "LORIST" (fiera di Caccia, Pesca, Turismo, dell'Ecologia) e infine Fiera dell'Apicoltura della Regione del Danubio.

Uno degli eventi più importanti sono i Giorni dell'Energia si svolgeranno alla fine di febbraio (27-28), durante i quali i partecipanti potranno entrare in contatto con il mondo dell'energia e dei suoi soggetti: aziende, nuove tecnologie energetiche per l'efficienza energetica, tutela dell’ambiente, energia verde, senza dimenticare le organizzazioni finanziarie che operano nel settore, nonché autorità locali e comunali. Nel 2018 l'evento ha riunito oltre 2000 esperti provenienti da Serbia, Italia, Ungheria, Germania, Repubblica Ceca, Slovenia, Republika Srpska (BiH), Francia, Grecia e Belgio.

Particolarmente rilevante è anche la Fiera Internazionale dell’Agricoltura, il più grande evento del settore nell'Europa centrale e sud-orientale. Questa sarà l'86a edizione, che durerà dall'11 al 17 maggio 2019 con principale Paese partner l'Italia. I temi e le mostre saranno incentrate sulle più moderne macchine agricole e tecniche di coltivazione, le più recenti prestazioni scientifiche sull’agricoltura, alimenti biologici, indicazioni geografiche tipiche e specialità tradizionali così come molti altri prodotti agricoli, macchine e servizi da numerosi paesi.

Ogni anno sono sempre più gli espositori e i partecipanti provenienti da tutto il mondo (lo scorso anno erano presenti circa 1.500 espositori). Per la Fiera Internazionale dell’Agricoltura sono attese le ditte non solo dall'Europa, ma anche da altri continenti e il numero di paesi partecipanti è in aumento. Nel 2018 a Novi Sad hanno partecipato i rappresentanti da 60 paesi, ad esempio: Polonia, Italia, Gran Bretagna, Cina, India, Germania, Francia , Grecia, Russia, Israele, Spagna, Bulgaria, Paesi Bassi, Turchia, Tunisia, Romania, Ucraina, Repubblica Ceca e tanti altri. Durante la Fiera si tengono incontri internazionali "AgroB2B@NSFair" (lo scorso anno hanno preso parte 119 rappresentanti di aziende provenienti da 16 paesi diversi). La fiera è arricchita da molte attività ed eventi collaterali come il Festival del vino nuovo di primavera, Concorso di salto ostacoli, Giornata della Famiglia, La Corsa dei Carri e lo Small Animal Show.

Si riporta quanto in evidenza dal sito della Camera di Commercio della Romagna:

La Camera di commercio della Romagna Forlì-Cesena e Rimini stanzia un fondo di 250.000,00 euro per incentivare lo sviluppo economico e la competitività delle micro, piccole e medie imprese attraverso la partecipazione a eventi fieristici  all'estero. Il bando 2019 agevola le spese relative alla partecipazione diretta con un proprio spazio espositivo alle fiere all'estero organizzate tra il 1º gennaio e il 31 dicembre 2019.

L'agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili sostenute, e sarà computato fino ad un massimo di:

euro 1.500,00 per partecipazioni a fiere U.E. 
euro 3.000,00 per partecipazioni a fiere extra U.E.


Possono accedere al bando le PMI che possiedono i requisiti indicati all'art. 3 del bando stesso. È possibile richiedere il contributo per una sola fiera.

La domanda può essere presentata dalle ore 9.00 del 14 gennaio alle ore 21.00 del 28 febbraio 2019 esclusivamente da una casella di posta elettronica certificata al seguente indirizzo di posta certificata della Camera di commercio: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., secondo quanto previsto dall’art. 7 del bando.

 

Per ulteriori approfondimenti vi rimandiamo al sito della Camera di Commercio della Romagna: www.romagna.camcom.it

Italia e Serbia celebrano nel 2019 i 140 anni di relazioni diplomatiche e 10 anni di partnership strategica tra Belgrado e Roma. L'intero anno è pieno di diverse iniziative, eventi culturali e di promozione economica. Il principale organizzatore sarà l'Ambasciata d'Italia a Belgrado, ma saranno coinvolte anche altre numerose enti come il Teatro Nazionale e il Museo Nazionale di Serbia a Belgrado o l'Agenzia ICE.

La cooperazione italo-serba oggi è molto forte e visibile in molti settori, ma sopratutto nell’agricoltura. L'Ambasciatore Carlo Locascio ha sottolineato che le società italiane stanno investendo in Serbia e che l’interscambio commerciale tra i due Pesi ha raggiunto il livello di 4 miliardi di euro. L'Italia è il secondo principale partner commerciale della Serbia per l'esportazione e l'importazione di merci.

Inoltre, nel 2019 si svolgeranno molti eventi nel campo della scienza, dell’innovazione, sviluppo ed ecologia, nonché simposi interuniversitari e saranno infine organizzati incontri su storia, scienza, letteratura e rapporti economici.

Questo anniversario sarà "celebrato nel miglior modo possibile" - ha detto l'Ambasciatore d'Italia in Serbia, Carlo Locascio, con il quale il direttore dell'Istituto di Cultura di Belgrado, Davide Scalmati, ha presentato il programma per i prossimi mesi. Il calendario degli eventi culturali comprende mostre (“La scuola di Bernini e il Barocco romano”; la mostra dedicata per Dario Fo; spettacolo di Link Link Circus di Isabella Rosselini), concerti (Eros Ramazzotti), spettacoli (gruppo italiano Spellbound Contemporary Ballet). Questi sono solo alcuni degli eventi che si svolgeranno in tutta la Serbia (oltre a Belgrado anche per esempio a Novi Sad e Niš).

Le aziende e tutti gli interessati a partecipare al ricco programma possono trovare ulteriori informazioni sul sito web dell'Ambasciata d'Italia a Belgrado.

Si terrà nella suggestiva cornice di Portopiccolo, a Sistiana (TS) il “I Seminario Italo-Russo” di Trieste organizzato dall’Associazione Conoscere Eurasia in collaborazione con il Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo SPIEF, la Fondazione Roscongress, il Centro Culturale VERITAS con il sostegno del Gruppo Intesa Sanpaolo e di Banca Intesa Russia

 L’evento avrà luogo il 21 settembre dalle ore 9.00 ale 13.30 presso la Sala Neptunia Falisia Resort and SPA di Portopiccolo (Sistiana).

Fra i temi trattati, quello dei rapporti economici e finanziari fra Italia e Russia, delle infrastrutture, cantieristica e turismo. Fra gli interventi segnaliamo quelli dell’amb. della Federazione Russa in Italia Segey Razov, Giuseppe Bono, amministratore delegato Fincantieri, Giampietro Benedetti, presidente del gruppo Danieli, Zeno D’Agostino, presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, Antonio Marano, presidente dell’Aeroporto del Friuli Venezia Giulia, e molti altri esponenti del mondo economico e della finanza.

La partecipazione all’evento è gratuita, previa registrazione. Questa è possibile entro il 19 settembre e fino al raggiungimento della capienza massima della sala.

L’evento si svolgerà in lingua italiana e russa con traduzione simultanea.

Per adesioni, programma completo e informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina 1 di 33

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo



Login Form

Registrati per essere sempre informato sulle novità e per iscriverti alla nostra newsletter!

Registrati